Edo il bambino autistico protagonista di #sfidAutismo

Edo i protagonista del video FIA per la campagna #sfidAutismo

Edoardo è il bambino autistico protagonista dello spot FIA in uscita lunedi 28 marzo che lancerà la campagna #sfidAutismo in occasione della Giornata mondiale di consapevolezza sull’autismo. Ha 12 anni ed è autistico dalla nascita. FIA ha scelto lui per parlare di autismo a tutti nello spot per la raccolta fondi della settimana blu denominata #sfidAutismo.

Ecco cosa ci racconta la sua mamma:

Edo corre, vive a velocità doppia, scoppia di salute e di vitalità e lo grida per la strada o dovunque si trovi. Edo è sempre uguale a se stesso, l’ambiente non lo condiziona. Tocca oggetti, superfici e persone seguendo solo il suo istinto. Edo tira palle di neve alle auto che passano e ride a crepapelle.
Salta nelle pozzanghere perché l’acqua schizza veloce e sporcarsi non è un problema suo.
Tira calci alle saracinesche abbassate o ai bidoni per la strada perché il rumore è vita.
A volte spaventa le persone intorno perché non ha freni, si muove veloce e parla da solo come se il mondo appartenesse tutto a lui.
Non si cura dei giudizi o degli sguardi storti, cammina per la città come se fosse il re del mondo.
Non sta zitto mai, ripete continuamente il mantra dei suoi suoni distorti e in reverse, mette la colonna sonora a ogni suo passo. E il volume è sempre al massimo.

compleanno 2

Edoardo parla, interroga e pretende attenzione. Alza la voce, prende il tuo viso e lo gira verso di lui, ha fatto una domanda e tu esisti per dargli una risposta. Non importa se hai già risposto 100 volte sempre nello stesso modo. Non importa se non ne hai voglia o non puoi.
Edo non conosce la reciprocità, lui è al centro del sistema solare e il mondo ruota intorno a lui.

Edoardo è un bambino autistico e va a scuola, in prima media. Ha insegnanti di sostegno e educatori che lo seguono da vicino in ogni attività, in classe, a mensa e negli intervalli.
A Edoardo piace andare a scuola e stare con gli altri ragazzi, ma non sa parlare come tutti, fatica a capire da solo cosa fare e cosa no, come rispettare i turni, e soprattutto stare fermo e in silenzio per tanto tempo.
Edoardo ha un piano educativo individuale, ideato per lui su contenuti didattici, obiettivi, spazi e tempi adeguati e rispettosi delle sue caratteristiche di individuo. Non faranno mai per lui le divisioni con la virgola o lo studio dei riti funerari degli antichi Egizi, ma magari proprio oggi a fine giornata sarà pieno di orgoglio per aver imparato finalmente a fare il fiocco con i lacci delle scarpe!

rugby 1

L’autismo ti regala un cambio di prospettiva, e una lama ben affilata per liberarti delle scorie.

Edoardo fatica a capire le regole, la maggior parte di queste sono prive di senso per lui. Molte di queste sono prive di senso e basta, e lo scopri quando vivi con una persona con autismo.

Queste le parole di Silvia, la mamma di Edo, il protagonista dello spot FIA in uscita lunedi 28 marzo che lancerà la campagna #sfidAutismo.
L’autismo non è da combattere, è prima di tutto, da capire e da accettare.

Grazie per la verità di queste parole, Silvia!  E grazie per averci dato la possibilità di vedere un bambino autistico e i suoi familiari con occhi nuovi, lucidi, aperti al mondo.

Partecipa con noi alla #sfidAutismo17  dona al 45541 con un sms o da telefono fisso.

23 marzo 2016 – ultimo aggiornamento 29 marzo 2017