Obiettivi FIA

La Fondazione Italiana Autismo ha tra le sue finalità quella di promuovere e sostenere:

Le attività di ricerca. Attraverso il sostegno a fondazioni, enti, istituti di ricerca ed università che operano al fine di incrementare la ricerca scientifica a favore delle persone con autismo sia in età evolutiva che in età adulta. Di seguito alcuni degli ambiti di ricerca potenzialmente finanziabili: etiologia e la ricerca genetica ed epigenetica, la diagnosi precoce, i trattamenti abilitativi efficaci, la didattica speciale, i modelli organizzativi per i sevizi dedicati all’autismo, sistemi di sostegno efficaci per la promozione del benessere famigliare, sistemi di sostegno per i bilanci di salute nella popolazione grave con autismo e la diagnosi e il trattamento delle psicopatologie e dei comportamenti problema nell’autismo.

Le attività di cura, abilitazione e sostegno. Attraverso il sostegno, la promozione e/o l’attivazione di appositi centri ambulatoriali, diurni o residenziali  dedicati all’autismo in cui vengano operate gli interventi e trattamenti basati sull’evidenza così come indicato dalla linea guida 21 dell’Istituto Superiore di Sanità.

Attività di ricerca per la didattica speciale e la scuola inclusiva. Sostenendo, promuovendo o attivando sia centri studi per la didattica speciale e l’inclusione scolastica sia percorsi formativi per gli insegnati curriculari che di sostegno finalizzati all’acquisizione della più moderna ed efficace didattica per il sostegno delle persone con autismo nella scuola e per una piena inclusione scolastica.

Attività a favore delle famiglie. Sostenendo, promuovendo o attivando percorsi efficaci di arricciamento famigliare, sostegno genitoriale, parente training e/o occasioni e servizi di sollievo famigliare.

Tutte le azioni sopra elencate, prima di essere attivate, sono valutate dai due comitati scientifici precipuamente costituiti della fondazione (comitato scientifico per la ricerca scientifica; comitato scientifico per la didattica).